5 suggerimenti per sviluppare empatia

Economia empatica

Ti sarà capitato di ricevere e mostrare empatia.
Diventare consapevoli di quale è la nostra “economia empatica” ossia quanto siamo abituati a dare e ricevere vicinanza empatica può essere molto funzionale soprattutto nei momenti della vita in cui le cose si fanno difficili.

Testimonianze

  • Carlo frequenta la terza media, si assenta per andare in bagno e quando rientra in classe trova il professore alla lavagna. Decide di alzare la mano per chiedere al professore cosa deve fare. Lui gli risponde: “tira giù quella mano!” Carlo capisce che qualcosa non va e pensa che forse è successo qualcosa in classe quando lui era in bagno. Lui però vede i suoi compagni che scrivono, allora decide di chiedere consiglio alla compagna. Il professore li vede e assegna una nota alla compagna. Carlo dice al professore che è stato lui a chiedere consiglio alla compagna ma il professore non cambia idea e da la nota ad entrambi.
    Carlo e la compagna escono arrabbiati, mortificati, demotivati e confusi.
    Nelle regole della classe c’è l’invito a chiedere, quando qualcosa non si capisce e il modo indicato è alzare la mano, inoltre i ragazzi sono invitati a prestarsi aiuto gli uni con gli altri. Cosa è successo in classe?
  • Viola frequenta la prima media, esegue un compito a casa assegnato su Classroom dalla professoressa. Non si ricorda che prima di rispondere alle domande la prof. ha consigliato di vedere un video con i contenuti che le saranno utili alle risposte. Lei consegna il compito facendo del suo meglio. La professoressa legge il compito consegnato da Viola e nota che alcune risposte sono errate ma prima di assegnare il voto decide di chiederle chiarimenti. Viola spiega alla professoressa l’accaduto e la professoressa decide di darle una seconda possibilità. Le sblocca il compito e glielo fa ripetere. Viola, accetta molto contenta e ripete il compito. Impara che nella vita si possono avere seconde e terze possibilità per rimediare ad una svista.
    Queste sono le testimonianza di Carlo e Viola che aggiungono tasselli alla loro esperienza sull’empatia.

Competenza sociale ed emotiva

L’empatia  è una competenza sociale ed emotiva. Riguarda la capacità di percepire i sentimenti degli altri, essere in grado di adottare la loro prospettiva e coltivare fiducia e sintonia emotiva con un’ampia gamma di persone fra loro diverse. (Daniel Goleman).

L’essenza dell’empatia è una sorta di Radar sociale, continua Daniel Goleman, ossia la capacità di cogliere quello che gli altri provano senza bisogno che lo esprimano verbalmente.

Il significato etimologico del termine è “sentire dentro“, ad esempio “mettersi nei panni dell’altro“, ed è una capacità che fa parte dell’esperienza umana ed animale. (Wikipedia)

 

5 suggerimenti per sviluppare empatia

Per essere empatici è necessario creare uno spazio di accoglienza interiore, dove ci siano, ascolto attivo e assenza di giudizio.

  1. Prendi contatto con la tua empatia. Entra in contatto con le tue emozioni, osservale e accoglile cosi come sono, senza bloccarle o giudicarle. Ascolta e accogli te stesso. La chiave per conoscere e sentire il terreno emotivo altrui è entrare prima in profondità con il tuo.
  2. Ascolta con attenzione gli altri. Ascolta con le orecchie ma anche con il cuore, ossia sintonizzati. Osserva se affiorano i tuoi giudizi. E’ normale ma in questo caso rimettiti in posizione di ascolto senza giudizio. A volte anche solo ascoltare ha grande valore empatico.
  3. Poniti con compassione ossia sintonia e connessione profonda con le fatiche altrui. Questo ti permette di far sentire la tua vicinanza ma anche di imparare qualcosa di nuovo, per te, da questa esperienza.
  4. Esercita la tua empatia con cui hai legami diversi ossia con persone che ami, amici, conoscenti, sconosciuti o persone che la pensano diversamente da te…. Questo richiede accoglienza ma anche protezione e rispetto della giusta distanza. Essere empatici non significa necessariamente essere amici. Esercita la tua empatia nell’accogliere le differenze (chi la pensa diversamente da te può comunque meritare la tua empatia e questo può arricchire anche te).
  5. L’empatia può migliorare la qualità della nostra vita sociale, personale e professionale e crea le condizioni per vivere in pace.

 

L’empatia è tra gli ingredienti importanti dell’intelligenza emotiva.
Mindfulness e Counseling possono guidarti a sviluppare intelligenza emotiva.

Incontri focalizzati e brevi.
Strumenti di Counseling e Mindfulness da interiorizzare, da poter poi usare in autonomia.
Un’esperienza concreta di consapevolezza di se e di ricerca di benessere.

Contattami per ricevere informazioni.
Attualmente gli incontri si svolgono online.

 

Immagine scelta da Chiara Valaguzza – Scienze dei beni culturali.
Giuseppe de Nittis, Tra le spighe del grano, 1873, olio su tavola. Intensa luce che filtra dalle nuvole e bagna i corpi delle dame.

Chi è Silvia Valaguzza

Silvia ValaguzzaCredo che la vita non abbia luogo né nel passato, né nel futuro, bensì nel presente, in un dialogo fluido e consapevole tra mente, corpo ed emozioni alla ricerca del proprio Ben-Essere. Si favorisce così la realizzazione di un’esistenza significativa.

Nei progetti che realizzo, per privati e aziende, metto personalmente volontà, energia ed entusiasmo al fine di rendere fruibili conoscenze e pratiche così incredibilmente accessibili e preziose per un larghissimo numero di persone, in ambiti differenti di vita. Contattami

Sviluppo progetti personalizzati di Counseling e Mindfulness per le persone e per le aziende.

Richiesta contatto

Contattami e scopri come aiutare te stesso o i tuoi collaboratori a ritrovare una condizione di Ben-Essere grazie alla Mindfulness e al Counseling.


SILVIA VALAGUZZA
+39 3932542616 | info@silviavalaguzza.com | Milano, Italia
P.I. 07014590967

Copyright Silvia Valaguzza Counseling | All Rights Reserved | Privacy e Cookie Policy