Gentil-Mente

Assumere uno sguardo benevolo e comprensivo verso se stessi, soprattutto nei momenti difficili, può essere di grande aiuto ma può richiedere grande sforzo perché non siamo allenati a farlo.

Può capitare che ad impedirlo siano, i giudizi che condannano, oppure i pensieri che ci portano altrove, la cultura da cui proveniamo o altro ancora.

Testimonianza

“La mascherina va tenuta sul naso, se la metta subito!”.

Queste sono le parole rivolte a Carlo da un signore sconosciuto, durante una passeggiata al parco, nel mese di Settembre 2020.

Carlo è un uomo sulla cinquantina, vive a Milano, ha un lavoro gratificante e la passione per il tennis. Insieme alla sua compagna dedica le sue energie al benessere proprio e dei due figli ormai ventenni. La sua salute è buona. Tiene molto alla salute ed è un civile cittadino, rispettoso degli altri. Ama la natura e in essa trova ristoro.

Cosa è successo al signore che, vedendo Carlo al parco, gli ha rivolto queste parole?

Non lo sappiamo, può essere che avesse buone ragioni personali e forse legate al periodo faticoso che stiamo attraversando. Ma questo conta poco perchè ha agito un’aggressione verbale.

Come capita frequentemente, per comprendere qualcosa a volte. occorre fare un passo indietro.

Noi proviamo a fare un passo in un’ altra direzione espolorando il nostro bisogno di felicità.

Confusione mentale

Un tempo i monaci buddhisti si chiedevano come fosse possibile che una persona che vive in Occidente, in salute, benestante e con una vita piena di opportunità potesse non essere felice.

L’origine dell’infelicità si può ricercare infatti, in una sorta di confusione mentale.

La confusione mentale è il continuo passare da un pensiero all’altro in maniera frenetica, senza soffermarsi su nessuno di questi. Per spiegare questo proliferare di pensieri si utilizza la metafora della scimmia, che è anche un pilastro di qualsiasi forma di meditazione.

Metafora della mente scimmia

La mente umana è come una scimmia. Le scimmie sono tra gli animali più emotivi in natura e sono in grado di provare le stesse sensazioni dell’uomo: dolore, gioia, euforia, tristezza, paura, ansia, persino la nostalgia.

La scimmia non è sempre nello stesso stato emotivo, salta, si dondola e si lancia da un ramo all’altro insaziabile e pronta ad aggrapparsi ad ogni stimolo esterno.

La nostra mente scimmia può portarci a reagire in modo aggressivo, euforico, triste o passivo senza che noi possiamo agire alcun controllo. Lei fa tutto per noi. Si fa le domande e agisce le risposte.

La mente umana funziona nello stesso modo, con la differenza che ogni singolo individuo può decidere liberamente, di intervenire sulla propria “scimmia”, ovvero sulla propria mente.

Se sono un amministratore delegato di un’azienda, ad esempio, posso avere una lista di priorità infinita, cerco di trovare un focus nelle priorità ed il tempo a disposizione è infinitamente inferiore alla mia lista, lo stesso può accadere ai genitori che oggi hanno nella lista delle loro priorità le lezioni online dei figli, il proprio lavoro, la gestione della salute in famiglia e si rendono conto che la lista delle loro priorità è superiore al tempo e alla possibilità di affrontarle.

Questo porta con se grande stress e la mente scimmia si scatena conducendoci allo schiacciamento, a meno che si coltivi un altro atteggiamento mentale, completamente differente.

Mente calma

Con la “mente scimmia” che segue tutte le pressioni e oscillazioni esterne, rischiamo di trovarci con una mente impazzita, incapace di concentrarsi su un unico pensiero. E’ sempre in movimento, non ci lascia la possibilità di prendere consapevolezza di ciò che accade dentro di noi e non ci aiuta ad affrontare con equilibrio ciò che accade fuori di noi.

Il primo passo, quindi, è cercare di calmare la mente e sollevarla da tutto ciò che la tormenta. Questo aiuta a predisporsi con libertà e salute agli eventi della vita.

Diverse discipline possono sostenerci in questa direzione. Tra queste la Mindulness e il Counseling possono essere un valido aiuto per un’evoluzione in questa direzione.

Nel ripensare all’esempio di prima, l’amministratore delegato o i genitori che scelgono di coltivare una mente calma, ad esempio con la Mindfulness, non vedranno ridursi le loro liste di priorità ma aumenterà la loro lucidità o il focus nell’affrontarle, e questo potrà cambiare la loro vita.

Gentil-Mente

La gentilezza amorevole (uno dei pilastri della pratica Mindfulness) è nota per essere un potente antidoto alla paura, all’ansia, al senso di impotenza e inadeguatezza e scoraggiamento che può attraversarci. ⁣

E’ un’attitudine del cuore che ci protegge dalla paura, perché un cuore pieno di gentilezza amorevole verso se stesso non può essere ostaggio della paura, della rabbia, del risentimento o altre fonti di pressioni e stress.⁣

Milioni di persone nel mondo, l’hanno trovata di grande supporto per coltivare più gentilezza  e forza interiore, nei confronti di sé stesse, della loro comunità e del mondo. ⁣

Dedicare ogni giorno qualche minuto di silenzio solo a se stessi, in connessione con il proprio respiro, i propri sensi, le proprie emozioni, il proprio corpo e i propri pensieri può essere la culla ideale per coltivare la gentilezza amorevole, che consiste nell’esprimere il desiderio sincero di ricercare il bene nelle nostre vite e in quella degli altri.

 

E tu cosa coltivi dentro e fuori di te?

Se queste tematiche ti risuonano vicine oppure se senti scetticismo o dubbio, non ti resta che provare!

La Mindfulness ed il Counseling possono essere un valido aiuto in questo percorso di esplorazione di sè e nella ricerca di un equilibrio forte e stabile.

Se desideri ulteriori informazioni consulta il mio sito oppure contattami.
Incontri brevi e focalizzati
Attualmente gli incontri si svolgono online.

Immagine scelta da Chiara Valaguzza – Scienze dei beni culturali.
John William Godwars, Under the Blossom that Hangs on the Bough, 1917, olio su tela. 

 

Chi è Silvia Valaguzza

Silvia ValaguzzaCredo che la vita non abbia luogo né nel passato, né nel futuro, bensì nel presente, in un dialogo fluido e consapevole tra mente, corpo ed emozioni alla ricerca del proprio Ben-Essere. Si favorisce così la realizzazione di un’esistenza significativa.

Nei progetti che realizzo, per privati e aziende, metto personalmente volontà, energia ed entusiasmo al fine di rendere fruibili conoscenze e pratiche così incredibilmente accessibili e preziose per un larghissimo numero di persone, in ambiti differenti di vita. Contattami

Sviluppo progetti personalizzati di Counseling e Mindfulness per le persone e per le aziende.

Richiesta contatto

Contattami e scopri come aiutare te stesso o i tuoi collaboratori a ritrovare una condizione di Ben-Essere grazie alla Mindfulness e al Counseling.


SILVIA VALAGUZZA
+39 3932542616 | info@silviavalaguzza.com | Milano, Italia
P.I. 07014590967

Copyright Silvia Valaguzza Counseling | All Rights Reserved | Privacy e Cookie Policy